Crea sito
  • Poesie

    Ode al lettor

    Pagine bianche attendon l’ardor dell’artista, del poeta, dello scrittor… pagine bianche che si tingono di memorie e di amori nel contempo, di baci e abbracci rubati al tempo, di dolori e di tremori. Pagine bianche ove il poeta nella sua intima essenza urla la sua presenza, lo scrittore la sua storia l’artista i suoi colori, la sua melodia. Pagine bianche denudate della loro innocenza, liriche, storie, note e colori, con eguale sguardo libere della paura di non piacere, libere nella speranza di essere amate, invitano alla riflessione ad un certo “sentire”, si rincorrono nell’immoto divenire di chi attende trepidante di cibarsi di un’arte sopraffine ed elegante. Orsù al lettore qui…

  • Poesie

    Addio a Gabriel Garcia Marquez

    Muore Gabo, il Mandela della letteratura Tieni chi ami vicino a te, Tieni chi ami vicino a te, digli quanto bisogno hai di loro, amali e trattali bene, trova il tempo per dirgli mi spiace, perdonami, per favore, grazie e tutte le parole d’amore che conosci. SI PUÒ ESSERE INNAMORATI Si può essere innamorati di diverse persone per volta, e di tutte con lo stesso dolore, senza tradirne nessuna, il cuore ha più stanze di un casino. ADDIO AL NOSTRO GIGANTE DELLA LETTERATURA

    Commenti disabilitati su Addio a Gabriel Garcia Marquez
  • Poesie

    LIBERO IL CUOR

    Lentamente riprende Lentamente crede in lei Lentamente non crede più in te. Ha domato la tempesta Tormentato le sue emozioni Ha lasciato che ti appropriassi della sua vita come il vento si appropria di tutto ciò che incontra. Ha alzato le mani al cielo e pregato che tornassi da lei. Ha trattenuto nel cuore il calore di quel sole per donarlo a te nelle giornate più fredde. Ma quel suo cuore adesso non riesce più a regalarti emozioni, l’ancora che per lei rappresentavi è divenuta alga. Ora libera da te Ora libero il cuor tornerà a vivere essere ciò che era… una donna sicura di sé. BARBARA FILIPPONE Ps POESIA…

  • Poesie

    Terra mia

    Guardar al di là del mar mare di un intenso blu eppur l’orizzonte incerto si confonde con quel blu, confuso dal forte vento lascia ammirar una Terra che mai fu mia, sentirne il profumo ascoltarne i suoni terra distesa su un manto roccioso altalena di rocce e fiori nel cuore mio… Così l’annegar in un mare di ricordi bussa alle porte sempre più forte ma la mia voce s’infrange sulle onde del mare che ci separa. Così resto a guardar attonita e silenziosa quella Terra rocciosa che mai fu mia. Autore: Barbara Filippone Opera pubblicata nel sito Scrivere.info ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione…

  • Poesie

    Resta lì

    Il cuore scoppia un dolore senza fine impossibilità di sentire ascoltare la sua voce è solo un istante, ma all’unisono con l’anima si perde, l’uno prende per mano l’altra si allontanano e il silenzio resta lì a guardare.

  • Poesie

    Ti cerco di Barbara Filippone

    Vorrei scrivere di te del momento che ha visto incrociare due vite lontane, vorrei scrivere di te. Raccontare di te e del benessere con cui hai invaso la mia vita Sempre Ti cerco Ovunque Ti trovo odo la tua voce qualche volta svanisce ascolto il tuo silenzio amo la tua assenza, fluttuante presenza che accompagna l’armonia di un cuore i lineamenti di un dolore il racconto di una vita, di una speranza mai finita. Ad ogni alba odo il tuo respiro odo la tua voce voce che sussurra sostiene conforta sprona. Così vorrei ancora scrivere di te e del dolore che attraversa la mia anima quando poi resta sola… ad…

    Commenti disabilitati su Ti cerco di Barbara Filippone
  • Poesie

    Lacrime di Barbara Filippone

    Lacrime che solcano il viso che segnano il tempo scivolano come fresca rugiada danzano fra i desideri inespressi fra i sogni che mutano la realtà lacrime presenti sul far della sera quando al giorno si succederà una notte lunga e silenziosa. Lacrime presenti così silenziose ma così rumorose dentro un cuore stanco stanco forse di dare. Lacrime mai più vi ospiterò. Autore: Barbara Filippone

  • Poesie

    Piccolo bocciolo di rosa di Barbara Filippone

    Attorno a te gioia profonda, volti gioiosi per il tuo arrivo attorno a te dolore profondo, volti incupiti per la tua salute il mio augurio per te piccolo bocciolo di rosa è la vita, non altro. Che possa continuare a cullarti fra le sue grandi braccia che possa essere mantenuta quella dolcissima promessa di vita dolcissima come te piccolo bocciolo di rosa. Barbara Filippone © ®

    Commenti disabilitati su Piccolo bocciolo di rosa di Barbara Filippone
  • Poesie

    Il respiro del mare di Barbara Filippone

    Dove i pensieri si interrogano, dove i pensieri si fermano, vorrebbero afferrare l’impossibile. Il mio vivere eterno nella burrasca, oggi quiete, domani dolore. Bisogno del tuo esserci delle tue parole vita, sorgente d’acqua pura, che accarezza i pensieri miei. All’improvviso il silenzio, all’improvviso odore della tua assenza, così non resta che accarezzare i ricordi, ascoltando il respiro del mare. E quando si è soli la musica cambia… il mare ti accoglie nell’abisso della sua profondità. E così tutto tace. Resta l’ascolto e nulla più. Barbara Filippone

    Commenti disabilitati su Il respiro del mare di Barbara Filippone
  • Poesie

    “Abbandonarsi” di Barbara Filippone

    Il tempo avanza lento nell’attesa di un tuo segno, arido diventa il cuore spigolose le emozioni amare le lacrime, ma l’attesa diventa un macigno sul cuore quando il silenzio piomba e mima una risposta. Il cuore rimane arido inondato da lacrime di tristezza… è solo un lento abbandono.  Autore: Barbara Filippone

    Commenti disabilitati su “Abbandonarsi” di Barbara Filippone